Storia


Fattura “Fabbroni” del 1889

Fattura “Fabbroni” del 1889

Una storia affascinante e una crescita continua nella suggestione e nello splendore della Verona romana e rinascimentale, tra piazze, strade e monumenti dove il tempo sembra non scorrere mai. La storia di una famiglia, la famiglia Regattieri, che ha dedicato all’ottica tutte le sue risorse e la sua stessa vita un uno sforzo costante di miglioramento e di radicamento nelle preferenze e nella fiducia dei veronesi.
E alla terza generazione di ottici, la voglia di andare avanti non si è ancora affievolita, anzi… Ma prima una breve cronologia.

Aldo Regattieri mentre mola una lente a mano nel 1955

Aldo Regattieri mentre mola una lente a mano nel 1955

È il 1876 quando Paolo Fabbroni apre il primo negozio di ottica e di occhialeria in via Mazzini. Nel 1912 il negozio viene trasferito nella centralissima piazza delle Erbe; oggi è ancora lì e, anche se la sua struttura è profondamente mutata, rappresenta per certi versi la memoria storica dell’azienda.

Nel 1915 Luigi Fabbroni succede al padre Paolo nel negozio.

Il 5 maggio del 1927 si verifica un avvenimento importante: Aldo Regattiere, il capostipite della famiglia, entra a lavorare nel negozio e con il tempo ne rileva la direzione e la proprietà anche su espresso desiderio della famiglia Fabbroni. Da quel momento lo sviluppo dell’azienda Fabbroni è continuo sia da un punto di vista commerciale sia professionale. Basti pensare che l’applicazione del primo paio di lenti a contatto sclerali risale al 1933, quando Aldo Regattieri le utilizzò su una nobildonna veronese appassionata di lirica, che le adoperava per recarsi all’opera.

Piazza delle Erbe primi del '900

Piazza delle Erbe primi del ‘900

Risale al 1961 la decisione di aprire uno studio separato dal negozio per l’applicazione di lenti a contatto, di protesi oculari e per la fornitura di ausili per ipovedenti.
Intanto Aldo Regattieri diviene presidente dell’Aio e segretario della Iool. All’inizio degli anni Settanta entrano a far parte dell’azienda i figli di Aldo,Francesco e Gianluigi, entrambi ottici, che contribuiscono a fronteggiare lo sviluppo del business.

Nel 1976 entra in azienda il terzo fratello, Enrico, che specializza la sua attività nella contattologia. Il 1986 vede l’apertura di un secondo punto vendita in corso Porta Borsari, un negozio importante in una zona di grande prestigio; questo negozio diviene presto il punto di riferimento della migliore società veronese, coniugando professionalità e moda per una clientela d’élite.

Aldo Regattieri Presidente Associazione Italiana ottici al Congresso IOOL 1973 Bruxelles

Aldo Regattieri Presidente Associazione Italiana ottici al Congresso IOOL 1973 Bruxelles

Nel 1994 viene aperto il terzo punto vendita in Piazzetta Pescheria, un negozio di ben tre piani: al piano strada la vendita degli occhiali, negli altri due piani la contattologia e l’ipovisione.

Intanto, e siamo alla terza generazione, anche Monica, figlia di Francesco, inizia a operare in azienda dopo il conseguimento del diploma. Nel 1995 Enrico Regattieri si laurea al New England College of Optometry di Boston, apportando in azienda un patrimonio unico di competenza e professionalità.

Più di un secolo di storia tutto dedicato alla soluzione dei problemi visivi di centinaia di migliaia di perone, sempre in uno spirito di grande serietà e professionalità.

Congresso Internazione Praga 1986 Prof. Oto Wichterle ('inventore' delle lenti a contatto morbide) Dr. Regattieri Prof. Tony Henriquez Dr. Wichterle

Congresso Internazione Praga 1986
Prof. Oto Wichterle (‘inventore’ delle lenti a contatto morbide), Dr. Regattieri, Prof. Tony Henriquez e Dr. Wichterle

Ma la storia non pesa sulle spalle di questa struttura, perchè il rinnovamento è continuo e in linea con le mutate esigenze del mercato. Oggi in piazza delle Erbe c’è uno splendido freeservice che cattura le preferenze di una clientela di passaggio e della grande quantità di turisti che transitano senza soluzione di continuità. Nello studio optometrico di Piazzetta Pescheria, dove opera Enrico Regattieri, sono in funzione strumenti di tecnologia sofisticatissima per l’acquisizione computerizzata delle immagini e per la topografia corneale.

Nel 2002 il dott. Enrico Regattieri viene chiamato a dirigere un nuovo punto vendita, situato in Via Mameli, che prende il nome di Studio Visione.

Da destra Dott. A. Cavallerano, Dott. Enrico Regattieri, Dott. Heat cerimonia di laurea Boston

Da destra Dott. A. Cavallerano, Dott. Enrico Regattieri, Dott. Heat cerimonia di laurea Boston

Qui continua il rapporto “centenario” con la clientela e nel 2005, diventa StudiOvisione Regattieri.

L’innovazione tecnologica nel rispetto della tradizione continua con l’acquisizione di nuovi sofisticati strumenti e un continuo investimento in innovazione per migliorare sempre la vostra visione del mondo.

Da dicembre 2016 l’azienda trasferisce la sede operativa in uno spazio più ampio e innovativo, aumentando ancora la propria gamma di occhiali e lenti a contatto, nonchè proponendo nuovi servizi per la cura dei vostri occhi riportando la tradizione e la storia a Verona con Fabbroni, dal 1876 L’Ottico di Verona.